0

25 gennaio 2016

Anni 90: ricordate la pubblicità (2)

Probabilmente alla domanda “Quale programma per bambini guardavi da piccolo?” , un paio di generazioni risponderebbe senza alcun indugio Bim Bum Bam. Parliamo di un contenitore per ragazzi andato in onda, prima su Canale 5 e poi su Italia 1, per più di un ventennio e, al di là di conduttori e cartoni animati proposti, […]

Probabilmente alla domanda “Quale programma per bambini guardavi da piccolo?” , un paio di generazioni risponderebbe senza alcun indugio Bim Bum Bam.

Parliamo di un contenitore per ragazzi andato in onda, prima su Canale 5 e poi su Italia 1, per più di un ventennio e, al di là di conduttori e cartoni animati proposti, sempre protagonista dei pomeriggi dei più piccoli, come testimoniavano gli ascolti. Nonostante gli anni 90 si aprano con l’addio al programma di Paolo Bonolis, l’intero decennio vide sempre Uan  & Co. dominare la scena, grazie anche all’arrivo nel 1995, accanto ai tradizionali anime nipponici da “Sailor Moon”, a “Piccoli problemi di cuore” di alcune serie americane destinate a registrare un gran successo di pubblico. Tra questi, ad esempio, “Tartarughe Ninja alla riscossa”, “David Gnomo amico mio”, “Tazmania” o “L’ispettore Gadget”, anche se a spaccare in termini i seguito saranno i “Power Rangers“, autentico fenomeno di costume di quegli anni, non solo in tv ma anche in termini di gadget e giocattoli.

Naturalmente, in tempi preinternettiani, quando la tv satellitare era ancora lontana dal venire, tv significava anche e necessariamente pubblicità. Ecco da Parmalat a Yogoloso , passando per Nesquik e i Sofficini, una carrellata degli spot in onda in un qualunque pomeriggio di Bim Bum Bam degli anni 90′.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *