0

7 settembre 2014

Marco Masini, il canto “disperato” degli anni 90′

Tra i cantanti italiani simbolo degli anni 90, non si può non citare Marco Masini. Nonostante bazzicasse nel Mondo della musica da anni come arrangiatore e compositore, infatti, il Fiorentino conobbe il successo al grande pubblico solo con la partecipazione a San Remo del 1990. In realtà Masini aveva già alle spalle non poche cose, […]

image

Tra i cantanti italiani simbolo degli anni 90, non si può non citare Marco Masini. Nonostante bazzicasse nel Mondo della musica da anni come arrangiatore e compositore, infatti, il Fiorentino conobbe il successo al grande pubblico solo con la partecipazione a San Remo del 1990.

In realtà Masini aveva già alle spalle non poche cose, soprattutto dopo l’incontro con Giancarlo Bigazzi: oltre ad una collaborazione per una serie di colonne sonore (i vari “Mery per sempre”, “Mediterrano”, “Ragazzi fuori”), la partecipazione come voce guida alla canzone vincitrice di San Remo “Si può dare di più” , presentata dal  Morandi, Ruggeri e Tozzi, e la presenza nelle tournée di Tozzi e Raf.

Sarà la vittoria nella categoria nuove proposte di Sanremo 1990, con il brano “Disperato  a spalancargli le porte della notorietà. Rassegna canora ligure che gli arrise anche la stagione successiva quando , nella sezione big, colse il terzo posto con la canzone “Perchè lo fai“, alle spalle di pezzi da 9o quali Cocciante e Renato Zero. Anno in cui esce il secondo album dal titolo Malinconoia, album che al Festivalbar  venne premiato come  il miglior album dell’anno, mentre il video di Malinconoia, venne eletto come miglior videolive di Riminicinema ’91.

Anche il 93′ è un anno di successi, con la pubblicazione dell’album “T’innamorerai”, che prodotto anche in spagnolo, venne venduto anche in Germania e Francia. Al suo interno il brano Vaffanculo, che, sull’onda di alcune discutibili polemiche,  venne censurato su alcune TV e radio.
Commercializzazione all’estero anche per l’album successivo “ Il cielo della vergine” che nella sua versione spagnola uscì anche in Spagna e America Latina. Anche questo lavoro suscitò un vespaio di polemiche per il contenuto di due canzoni “Bella stronza” e “Principessa“, giudicate eccessivamente crude e ed esplicite.

Successo che tende a scemare vero la fine del decennio, nonostante l’uscita, nel 1996, di una compilation dal titolo “L’amore sia con te” (anche in questo caso pubblicato nei paesi di lingua spagnola con il nome “Mi Amor allì estarà”.
Nel 1997 con Ruggeri è protagonista con la canzone “La gente di cuore“, mentre l’anno successivo l’uscita dell’album “Scimmie” a etichetta Ma.Ma. fondata dallo stesso Masini.
Nel 1999 esce in singolo ” Il giorno più banale”, preludio alla partecipazione del cantante a Sanremo nel 2000.

Tra alti e bassi una carriera che continua con altre partecipazioni al festival della canzone ( nel 2004 lo vinse con la canzone “L’uomo volante”), raccolte e anche progetti teatrali.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *